Informazioni sulla pasta scelta - Fusilli fatti a mano [1 kg] - Pasta Fresca Carmela Ocone .it
PastaFrescaCarmelaOcone.it
    Home » Negozio » Pasta fresca » Il mio profilo  |  Carrello della spesa  |  Acquista ora   
Ricerca
 
Ricerca avanzata
Carrello Altro
0 Oggetti
Recensioni Altro
Scrivi RecensioneScrivi una Recensione su questo prodotto!
Categorie
pasta frescaPasta fresca (18)
Fusilli fatti a mano [1 kg] 9,00Euro

Fusilli sanniti caserecci fatti a mano.

Peso netto kg. 1.
Il prodotto viene consegnato sfuso se a domicilio, imbustato se spedito.
Si precisa "fatti a mano": uno per uno, senza l'ausilio di alcuna macchina automatica...

Etichetta: leggi etichetta completa guarda la etichetta prodotti esposta in vetrina
Produttore: Pasta Fresca di Carmela Ocone - Partita Iva 01245490626
Conservazione: tenere in frigorifero a temperatura max 6C.
Non forare la busta: dopo aperta o se sfuso, il prodotto ha una durata di 3 giorni in frigo (<6C).
Da consumarsi entro: vedere la data sulla confezione oppure 3 giorni dall'acquisto se acquistata sfusa.
Pasta fresca di semola di grano duro. Ingredienti: semola di grano duro, acqua (<20C).
Cottura 7/8 minuti. Valori medi nutrizionali per 100 g di prodotto:
Valore energetico: 267 Kcal (1112 Kjoule): Proteine: 8,10 g, Lipidi: 0,75 g, Glucidi: 56,90 g.

Origine: pasta sannita fatta in casa utilizzando il ferro per lavorare la lana (fuso); normalmente sono al rag? (sugo di passato di pomodori tirato a fuoco lento ed arricchito con la braciola di carne) e conditi con abbondante grattugiata di formaggio pecorino di Vitulano; peperoncino fresco piccante a richiesta.
FusilliL'origine invece dei fusilli bucati di Gragnano prevede di amalgamare ad arte acqua e semola di grano duro. L'impasto veniva poi arrotolato intorno a ramoscelli di castagno cos? da assumere una forma avvolta ed, infine, sfilati i rametti, la pasta era posta ad asciugare all'aria. Con l'introduzione del torchio nel XVII secolo, l'impasto veniva compresso nel macchinario e la trafila, parte finale de "o 'ngegnio" gli dava la forma di un percetiello (vermicello). La pasta cos? oltre al movimento a spirale era percorsa da un foro in tutta la lunghezza. Nel XX secolo poi, il torchio ? stato sostituito dalle presse automatiche. I fusilli fatti a mano di Gragnano sono stati recentemente riconosciuti come "presidio di Slow-food".

Fusilli alla molisana: pasta preparata arrotolando su un ferretto l'impasto in precedenza preparato. I fusilli, cos ottenuti, si condiscono con sugo di pomodoro riccamente insaporito con peperoncino e una spolverata di pecorino.

Fusilli alla diavola: cipolla secca, olive nere essiccate, capperi essiccati, pomodori secchi, basilico, peperoni rossi essiccati, aglio disidratato, zucchine essiccate, peperoncino, sale.

Fusilli al salmone, zucchine e panna: tagliate una zucchina a rondelle e ponetela in una padella antiaderente nella quale starete facendo soffriggere uno spicchio d'aglio in olio. Appena le zucchine cominceranno a dorarsi mettete uno spruzzo di vino bianco e lasciate evaporare. Quindi aggiungete un dito di acqua calda (o brodo) e coprite, facendo cuocere per dieci minuti a fuoco lento. A parte fate soffriggere il salmone (affumicato o fresco) in un'altra padella, aggiungete un p? di brandy (oppure vino bianco) e girate finch? non si assorbe, quindi mettete la panna da cucina, le zucchine che nel frattempo avrete finito di cuocere, e un cucchiaio di parmigiano reggiano a persona. Cuocete la pasta e un minuto prima che sia pronta scolate e mettete nella padella, insieme ad un p? d'acqua di cottura e fate terminare di cuocere. Servite con un p? di pepe nero.

stampa questa pagina stampa questa pagina stampa questa pagina